scopata anale

Scopata Casual anale

Sesso occasionale nella tua zona? Migliaia di persone ti stanno aspettando!

ISCRIVITI GRATIS

Sapete cosa vuol dire avere un rapporto casuale che riesce a lasciarti completamente senza fiato e che ti spiazza in maniera incredibile?

Questa è la mia storia, che sono sicura che sarà in grado di farti eccitare e sappi che, dopo questa mia particolare avventura, sono sempre più propensa a vivere nuovi rapporti di questo genere che mi lasciano senza fiato e che mi permettono di provare quel tipo di sensazione di piacere talmente intensa da lasciarmi senza fiato.

La serata in spiaggia

Mi chiamo Francesca, sono una donna di quarant’anni circa con un fisico da fare invidia e credimi quando ti dico che sono molto orgogliosa del mio look e allo stesso tempo cerco di rimanere modesta al massimo, per evitare di essere etichettata come una donna che da troppo peso all’aspetto estetico.

Una sera di luglio mi trovavo in spiaggia con le mie colleghe e parlavamo di quanto fosse eccitante avere un rapporto sessuale casuale, di quelli che si presentano improvvisamente e che riescono a farti provare quelle sensazioni di intenso piacere che vengono amplificate dal momento.

Io parlavo poco visto che non avevo mai concesso le mie grazie a uno sconosciuto: potrei essere definita come donna all’antica ma allo stesso tempo mi piace essere vista come donna che non si concede facilmente.

Vicino a noi si trovava un ragazzo giovane, un trentenne, che mi guardava e sorrideva: io mi ero accorta di questo particolare e avendolo visto facevo finta di nulla.

Anche le mie colleghe si accorsero di questa particolare situazione che, a dire il vero, era leggermente imbarazzante: io sono sposata e quindi, per me, dare confidenza a un estraneo mi sembrava essere sinonimo di tradimento nei confronti di mio marito.

Ma una mia collega, anche lei sposata ma dalla mente aperta e non solo, decise di far avvicinare il giovane con la scusa di chiedergli da accendere.

Lui si presentò e iniziò a parlare con tutte noi, specialmente con me: il suo sguardo pieno di passione mi fece sentire effettivamente eccitata mai io volevo assolutamente evitare di dargli confidenza.

Ma ancora una volta ecco la mia collega che, con fare molto provocatorio, riuscii a fare in modo che il giovane e io ci incamminammo verso la spiaggia, da soli.

Non riuscivo a credere a quello che stavo facendo ma, allo stesso punto, mi trovai in una situazione dove rifiutarmi di concedermi mi sembrava impossibile.

Così, dopo un abbraccio che mi permise di sentire quanto il giovane Paolo lo avesse duro e lungo, ci appartammo nella sua cabina al mare, dove provai delle sensazioni altamente piacevoli da rimanere incredibilmente eccitata per qualche giorno.

La scopata anale al mare casuale

Arrivati nella cabina di Paolo il mio cuore batteva all’impazzata: avevo una grande voglia di farmi una bella trombata da dietro con questo giovane sessualmente coinvolgente e dal modo di fare tanto piacevole quanto eccitante.

Paolo mi fece sedere nella sua brande, spense la luce della cabina e iniziò a toccarmi le gambe: le sue mani, così delicate e forti, non fecero altro che farmi provare una grande sensazione d’eccitazione, visto che il suo modo di sfiorarmi il corpo mi faceva sentire i brividi.

Dopo questa iniziale sensazione il giovane decise di slacciarmi il costume, lasciandomi completamente nuda: quando iniziò a leccarmi il sesso per me fu un momento di piacere veramente intenso e allo stesso tempo mii sembrava di essere al settimo cielo, visto che mio marito non mi aveva mai adorata in questo modo.

Mi fece poi girare e dopo avermi strizzato con forza il sedere, Paolo iniziò a mettermelo dentro.

Vi dico la verità: io sono una donna che ama il sesso anale ma che ha stancato il classico rapporto.

Con Paolo era un rapporto diverso: forte e delicato, il suo enorme cazzo entrava dentro il mio culetto e le sue mani sfioravano il mio seno e le zone erogene del mio corpo.

Ero in preda all’eccitazione massima visto che Paolo mi stava scopando con tantissima foga e io, eccitata come non mai, iniziai a toccarmi il sesso per godere maggiormente.

L’uccello duro di Paolo mi faceva godere tantissimo e dopo mezz’ora tutti e due siamo esplosi in un orgasmo piacevole sotto ogni punto di vista.

Dopo la trombata andammo a farci un bel bagno in spiaggia, dove i nostri corpi nudi consumarono un ulteriore rapporto, stavolta classico.

Tornai dalle mie amiche con un grande sorriso sul volto e finalmente anche io ebbi l’occasione di parlare di una scopata casuale, entrando nei dettagli e finalmente facendo parte di un gruppo di donne che ha solamente voglia di godere tantissimo e di non rimanere vincolate in un rapporto dove il sesso è troppo classico e poco piacevole da consumare.

Sesso occasionale nella tua zona? Migliaia di persone ti stanno aspettando!

ISCRIVITI GRATIS

Leave a Reply